La tragedia del piccolo Cocò Campolongo, ucciso barbaramente dalla ‘ndrangheta a soli tre anni, ci ha spronati nell’impegno sociale in favore dei minori a rischio.

Dalla primavera del 2014 infatti, l’Associazione ha cambiato la sua mission, decidendo così di dedicarsi anche al disagio sociale presente nel centro storico di  Cassano Ionio, rivolgendo la propria attenzione essenzialmente a ragazzi di strada e giovani in cerca di un reinserimento sociale, entrambe occupati in azioni di recupero scolastico e piccoli laboratori per l’istruzione al lavoro.

Le prime azioni furono rivolte a minori a rischio, con programmi tesi al miglioramento della loro qualità di vita e, contestualmente, alla loro inclusione sociale.

L’Associazione lavora, in convenzione con gli Istituti di Istruzione presenti sul territorio, per il contrasto all’abbandono ed alla dispersione scolastica e, in casi specifici, opera per l’accompagnamento del minore al conseguimento dell’Istruzione obbligatoria attraverso programmi di Istruzione Parentale.

L’Associazione inoltre fornisce consulenza e accompagnamento  a numerosi nuclei familiari, spesso collaborando con le operatrici del Servizio Sociale Comunale e del Consultorio Familiare di Cassano Ionio.

Da qualche tempo l’associazione ha dato vita a progetti per il reinserimento sociale di ex detenuti coinvolgendo gli stessi in programmi di L.P.U. non retributivi, in convenzione con il Ministero di Grazia e Giustizia, per lo svolgimento del periodo di messa alla prova.

Per qualsiasi informazione, o per contatti, compila il modulo qui sotto.